Paura delle perdite? La lezione del premio Nobel Daniel Kahneman



Ribassi, correzioni e fasi di instabilità non durano per sempre.
Le persone, tuttavia, soffrono per le perdite finanziarie più di quanto godano dei guadagni ottenuti.

Ecco sei principi per non farsi “prendere dall’emotività durante le fasi di instabilità dei mercati”:

- Le flessioni di mercato fanno parte del gioco

- Nei mercati conta il tempo, non il market-timing

- L’emotività è cattiva consigliera degli investimenti

- Fissare un piano d’investimento e rispettarlo

- Diversificazione, non garantisce nulla ma riduce i rischi

- I mercati tendono a premiare chi investe nel lungo termine


Qui trovate l'intero articolo apparso su WeWealth:

Commenti

I post più popolari

Fondi comuni: uno strumento costoso ed inefficiente

Il tacchino induttivista

Non esistono pasti gratis