Le 7 regole per investire di John Bogle

Believe me, there are eternal investment principles, and technology doesn’t alter them: Time is your friend. Impulse is your enemy.
Buy right and hold tight. Cost matters. If you aren’t sure, diversify. Invest for the long-term. Stay the course.
John C. Bogle (1929-2019) grande investitore e filantropo, inventore del primo fondo a replica e fondatore di Vanguard ci ha lasciato una grande eredità.






















L'ha sintetizzata in 7 regole che ogni investitore dovrebbe sempre seguire e che scopriremo nei prossimi giorni.

Prima regola: Invest you must
Investire è necessario.
Il più grande rischio che gli investitori si trovano ad affrontare non è la volatilità di breve periodo, ma piuttosto il rischio di non ottenere un ritorno soddisfacente sul capitale che stanno accumulando e di veder erodere i propri risparmi dall’inflazione.

Seconda regola: Time is your friend
Il tempo è tuo amico.
Il tempo è amico di chi investe. La finanza è prima di tutto pazienza ed anche i momenti difficili sono solo rumore nel lungo periodo.
La migliore arma di un investitore è il tempo.
Per chi ha tempo a sufficienza queste fasi di mercato possono trasformarsi in ottime opportunità.

Terza regola: Impulse is your enemy
L’emotività è tua nemica. 
L’emotività, la paura e l’euforia sono dannose per gli investimenti e portano spesso a decisioni sbagliate. 
I rendimenti non li fanno i mercati finanziari ma i nostri comportamenti.


Quarta regola: Basic arithmetic works
L’aritmetica di base funziona.
Tieni sotto controllo i costi dei tuoi investimenti e affidati all’interesse composto, l’ottava meraviglia del mondo.
L’interesse composto si ottiene reinvestendo i profitti di un investimento, mentre l’interesse semplice si ottiene non reinvestendo i profitti di un investimento.

Quinta regola: Stick to simplicity
Prediligi la semplicità 
L’investimento di base è semplice – un’allocazione ragionevole fra azioni, obbligazioni e liquidità; una selezione diversificata di strumenti diversificati e di qualità; un bilanciamento sensato fra rischio, rendimento e, ancora una volta, attenzione ai costi.

Sesta regola: Never forget reversion to the mean
Mai dimenticare il ritorno alla media.
Il principio del ritorno verso la media è ciò che, abbinato al tempo e alla capitalizzazione composta, riporta la barca in equilibrio aggiungendo un potente motore in grado di spingere gli investimenti. Quando tutto sembra crollare ricorda sempre che si è lontani dalla media storica ed il tempo ti riporterà prima o poi in carreggiata.

Settima regola: Stay the course
Mantieni la rotta.
A prescindere da quello che accade nei mercati, sii coerente con il tuo programma d’investimento, non farti distrarre dal rumore esterno. Cambiare la tua strategia al momento sbagliato può diventare il più grande errore che puoi commettere come investitore.
Per avere successo negli investimenti ci vogliono metodo e pazienza.


Commenti

I post più popolari

Fondi comuni: uno strumento costoso ed inefficiente

Il tacchino induttivista

Sogni, obiettivi e azione