Entro il 2038 la Germani abbandonerà il carbone come combustibile

 


La Germania abbandonerà il carbone entro il 2038.

Il 3 luglio il Bundestag tedesco ha votato una legge in cui definisce tempi e modi di uscita definitiva della locomotiva economica europea dal carbone.
Entro il 2038 infatti la Germania abbandonerà il combustibile fossile come fonte di energia e per farlo investirà 50 miliardi di euro tra compensazioni per chi perderà il posto di lavoro, nuovi investimenti in infrastrutture per riconvertire le aree più colpite e anche sovvenzioni per contenere l’impatto al rialzo sulle bollette dell’elettricità.
La fine del carbone va ad aggiungersi all’uscita definitiva della Germania, nel 2022, dalla produzione di energia nucleare.





Commenti

I post più popolari

Fondi comuni: uno strumento costoso ed inefficiente

Il tacchino induttivista

Non esistono pasti gratis