Due piccole lezioni della natura che ci dovrebbero insegnare qualcosa sull'investimento


Gli estremi portano agli estremi
 
La California è stata devastata dagli incendi per un decennio. Anno dopo anno la siccità ha trasformato le foreste in legna secca.

Tutti erano euforici quando il 2017 ha portato uno degli inverni con maggiori precipitazioni che la California avesse visto nell’ultimo secolo. 
Sul lago Tahoe in pochi mesi sono caduti più di 20 metri di neve. Così la siccità di sei anni è stata dichiarata conclusa.

Ma l’anno più piovoso che si ricordi è stato seguito dalla stagione di incendi boschivi più mortale e distruttiva mai registrata. E queste due cose sono in realtà collegate.

La pioggia record del 2017 ha significato un'impennata della crescita della vegetazione nella primavera seguente tanto che persino le città nel deserto erano diventate verdi. 

L’arida estate del 2018 ha però trasformato tutta questa vegetazione in una quantità mai vista di legna secca e sterpaglie che hanno alimentato gli incendi autunnali.

Si tratta di un fenomeno contro-intuitivo, ma tutt’altro che nuovo. 

Lo studio degli anelli di crescita degli alberi ha infatti dimostrato che annate piovose seguite da incendi devastanti non sono una novità. 

Il punto è che gli eventi estremi in una direzione aumentano le probabilità di eventi estremi nell'altra.

Non avviene forse lo stesso in borsa e in finanza?
 
Il mercato azionario giapponese è l'esempio più citato di quando gli investimenti a lungo termine non funzionano. 
L'indice Nikkei ha infatti rivisto solo da poco i livelli registrati nel 1990. Il mercato azionario giapponese è aumentato di 400 volte (!!!) dal 1950 al 1990, un rendimento medio annuo di oltre il 16%. 

Quello che è successo nei successivi 30 anni è il rovescio della medaglia.
Infatti dal picco raggiunto a gennaio 1990 la borsa giapponese ha perso oltre il 70% del suo valore toccando il minimo a febbraio 2009.
 
Anche in questo caso, un evento estremo in una direzione è stato seguito da un evento estremo nell'altra. 

Mezzo secolo di prestazioni straordinarie è stato seguito da un ventennio da incubo. (lo stesso può dirsi per l’economia giapponese che dal 1997 al 2017 è cresciuta del 2%, lo 0,10% medio annuo.

Questa è la prima lezione della natura: gli estremi portano ad estremi in senso opposto.


 
Piccoli cambiamenti che si sommano per lunghi periodi di tempo hanno effetti incredibili
 
La forza più sorprendente dell'universo è l’evoluzione. 
Ciò che ha trasformato organismi unicellulari in esseri in grado di leggere questo articolo su un telefono.
 
Il superpotere dell'evoluzione non è solo selezionare tratti favorevoli. Il cambiamento della maggior parte delle specie in ogni millennio è impercettibile. 
La vera magia dell'evoluzione è che seleziona i tratti da 3,8 miliardi di anni.
 
Il tempo, non i piccoli cambiamenti, è ciò che fa la differenza. 

Prendi minuscoli cambiamenti e sommali per 3,8 miliardi di anni e otterrai risultati incredibili.

Questa è la vera lezione dell'evoluzione: se hai tempo, non hai bisogno di cambiamenti straordinari per ottenere risultati straordinari

Non è intuitivo, ma è così. 

"Il più grande difetto della razza umana è la nostra incapacità di comprendere la funzione esponenziale", diceva il fisico Albert Bartlett.
 

E non è lo stesso negli investimenti?

 
Spesso ci preoccupiamo di cosa possiamo fare oggi per ottenere dei rendimenti il mese prossimo.
Ma come con l'evoluzione, non è lì che accade la magia. 

Se capisci la matematica dietro l’interesse composto, ti rendi conto che la domanda più importante non è "Come posso guadagnare i rendimenti più alti?” 

Ma è: "Quali sono i migliori rendimenti che posso sostenere per il periodo di tempo più lungo?
 
Questo non vuol dire che gli ottimi guadagni non contino. 
Solo che contano meno rispetto a per quanto tempo possono essere sostenuti buoni rendimenti.

"Eccellente per alcuni anni" non è così potente come "buono per molto tempo". 

È per questo motivo che con i tuoi investimenti non dovresti cercare di fare la scommessa della vita quest’anno, ma di garantirti dei buoni rendimenti per molto tempo: per fare in modo che la magia dell’interesse composto trasformi quel buono in eccezionale.

Questa è la seconda lezione: i risultati straordinari si ottengono con il tempo, la pazienza e la perseveranza.



QUI puoi iscriverti alla newsletter di Investire con Intelligenza

Commenti

I post più popolari

Fondi comuni: uno strumento costoso ed inefficiente

Il tacchino induttivista

Non esistono pasti gratis